Foresta di Crastazza

In sardo Crastazza significa pietraia. Quella di Crastazza è una grande foresta che si trova nella parte più a sud del Parco Regionale di Tepilora. È all’interno di questa area di grande interesse ambientale e paesaggistico che si trovano i rilievi più alti dell’area di Bitti. La grande foresta è stata negli ultimi 30 anni oggetto di un massiccio intervento di rinboschimento volto ad integrare la flora mediterranea già vigorosa e a proteggere l’habitat della fauna sarda (mufloni, cinghiali, rapaci tra cui l’aquila reale e il gatto sardo).

Alla scoperta di Crastazza, a piedi o a cavallo si ritrovano i segni della storia di questi luoghi; dai segni della cultura e della tradizione pastorale di cui sono evidenti i tracciati della transumanza, a quelli dei carbonari e del disboscamento di meta’ 800. Il terreno è solcato da una grande quantità di canali e corsi d’acqua che spesso terminano in suggestive cascate come quelle di S’Illiorai e Sas Lapias, e pittoreschi laghetti.

Da Bitti si percorre la SP3 verso Mamone. Abbandonata la strada si percorre uno sterrato fino ad arrivare ad un verde altopiano in Località Cheddai e da li dopo un centinaio di metri si trova il sentierino segnalato per la cascata di S’Illiorai.

Da sapere

  • Località Crastazza