Sardegna a tavola: dove mangiare a Bitti e dintorni

Pubblicato da Visit Bitti / November 3, 2015 / , , / 0 Commenti

Non solo cultura e paesaggi mozzafiato, quest’angolo di Sardegna dell’interno offre anche un ricco e antico patrimonio di sapori. Bitti è famosa in Italia e all’estero per alcuni succulenti prodotti tipici. Il più conosciuto è sicuramente il formaggio Pecorino, infatti è proprio da questo paese che arriva il latte per la lavorazione di uno dei prodotti caseari più esportati del nostro paese ma Bitti è anche il paese in cui in ogni famiglia c’è qualcuno che produce formaggio. Non per niente si tratta di una prelibatezza da non perdere.

Lo stesso può dirsi del pane carasatu (nel resto della Sardegna: carasau) la cui produzione bittese è una delle migliori della Sardegna in termini di qualità, bontà e diffusione a livello internazionale.

Infine ci sono i dolci. Questi sono forse meno conosciuti fuori dal nostro territorio perché la loro produzione è intrinsecamente legata ad eventi e tradizioni secolari, spesso quindi si tratta di una produzione dolciaria unica anche perché poco commerciata al di fuori dai confini bittesi. Un motivo in più per venire a scoprire questi sapori unici

Dove mangiare durante la vostra vacanza a Bitti

La gastronomia è uno dei punti di forza di Bitti e scegliere dove mangiare è importante perché l’esperienza culinaria si possa trasformare in un viaggio nella tradizione barbaricina.

hotel ristorante tradizionale su lithu visit bitti barbagia sardegna

Se si vuole unire felicità del palato a quella degli occhi allora la scelta giusta è il Ristorante Su Lithu. Su una collina che sovrasta il paese infatti si degustano i piatti della tradizione nel grande salone circondati da vetrate o sul balcone mentre si osserva il verde del panorama tutt’intorno. Comodamente seduti a tavola, davanti a un camino scoppiettante in inverno o a bordo piscina in estate, ci si può immergere in una autentica operazione di archeologia gastronomica assaporando cibi nati da antiche ricette o da curiose rivisitazioni. Nel ristorante gestito dalla famiglia di Dario Giovanetti si utilizzano solo materie prime a km0 spesso prodotte nell’azienda di famiglia, o acquistate da piccoli produttori locali. Mentre nella cucina storica si cuoce il porcetto secondo i metodi tradizionali, in tavola arrivano gli antipasti come il pecorino sardo o la cordedda, cioè l’intestino dell’agnello intrecciato e cucinato in padella, o ancora la casatina, un buonissimo cestino di formaggio della tradizione locale. Nel menu tra i primi piatti spiccano le paste home made con sugo di carne ma spesso si trova anche il pesce. Torte e dolci sono espressi e preparati in casa, da non perdere, ovviamente, le seatas con il miele.

ristorante trattoria tipica sos chercos visit bittiSe si è alla ricerca di un posto dove mangiare a Bitti spostandosi in pochi minuti di macchina si arriva alla trattoria Sos Chercos, immersa nel verde delle querce (da qui il nome “sos chercos“) leggermente fuori dal paese. Sembra di entrare in una osteria d’altri tempi, un’atmosfera resa accogliente dai colori caldi, il camino e il soffitto con travi in legno e impreziosita dai murales alle pareti. La cucina è quella di una volta, dai sapori forti, decisi e realizzata con ingredienti genuini. Il menu prevede antipasti di mare oppure della casa con formaggi locali, salumi e verdure anch’essi provenienti dai piccoli produttori della zona. Tra i primi invece si trovano ravioli o zizzoneddos al ragù, maccarones de errittu, spaghetti alle arselle o con bottarga. I secondi piatti sono tutti alla griglia, sia pesce che carne. Il tutto innaffiato da buon cannonau o acquavite per digerire.

Per chi preferisce invece il pranzo in agriturismo, c’è l’imbarazzo della scelta!

colazione agriturismo cavallina visit bitti biologico sardegnaA Calavrina per esempio che rispecchia la vera essenza di un agriturismo. Circondato da natura a perdita d’occhio si trovano un caseificio, un orto, oltre all’allevamento di pecore. La sala ristoro è dotata di veranda e i piatti nel menu sono realizzati con materie prime che provengono direttamente dall’azienda. Mani esperte lavorano la pasta per preparare ravioli, maccarrones de erritu, zizzoneddos e oricras de prate. Di secondo ci sono gli arrosti di porcetto e di agnello conditi col mirto e col lardo fuso, bollito di carne di pecora con patate e cipolle. Per finire con le dolcissime seatas al miele o con lo zucchero, accompagnate con mirto, acquavite e altri infusi fatti in casa. In questo particolare angolo della natura bittese vengono inoltre organizzate lezioni di cucina e tante attività per i più piccoli grazie alla sua fattoria didattica.

Ertila 02Anche Ertila è un’azienda agrituristica a gestione familiare e si trova sulle splendide alture bittesi che segnano il confine tra la Barbagia e la Baronia. Le tradizioni e la storia del paese si ritrovano in tutte le attività quotidiane, dalla produzione del pane e del formaggio alla scoperta di antiche ricette. Si inizia con un tagliere di salumi misti locali, formaggi e verdure sott’olio, poi dei gnocchetti sardi o zizzoneddos preparati a mano con ragù di pecora e di secondo ancora pecora o il porcetto cucinato nel grande camino, cetrioli e pomodori dell’azienda di contorno e poi sa chitonzata, un dolce con mele cotogne, noci e marmellata, fichi freschi e liquori per concludere in bellezza. Insomma, semplicità e bontà sono le due parole d’ordine ad Ertila, condite da una paesaggio fatto solo di verde e montagne. Inoltre, Ertila organizza anche escursioni e ospita viaggiatori e turisti che si muovono in camper per la Sardegna.

agriturismo dogolai visit bittiTappa obbligata è anche l’agriturismo Dogolai, per respirare aria pulita e degustare cibo biologico nel cuore della Sardegna a 850 metri sopra il livello del mare, questo è il posto ideale. I prodotti agricoli, oltre ad essere utilizzati nel ristorante, sono trasformati per la vendita diretta. Dopo un lauto pranzo si può assistere alle attività dell’azienda come la mungitura di pecore, mucche e alla trasformazione del latte in formaggio accompagnati dalla cordialità dei proprietari. Il menu comincia con gli antipasti di terra, prosegue con i ravioli al sugo e la gustosa carne di agnello in umido o il maialetto arrosto, per finire con le immancabili seatas al miele e tante altre prelibatezze.

Infine, nel cuore di Bitti non mancherà la possibilità di assaporare una buona pizza presso Il Pomodoro o un pasto veloce prima di un’escursione presso la paninoteca tavola calda Su Cantaru.