Sardegna a un’ora di macchina. L’isola più autentica

Pubblicato da Visit Bitti / April 4, 2016 / , , , , / 0 Commenti

La Sardegna è una grande isola, dai mille panorami e ricca di diversità. A un’ora di macchina da Bitti si trovano alcuni tra i più affascinanti e rinomati punti di interesse della Sardegna. Un punto di partenza perfetto per chi vuole scoprire una regione che è  – lo scoprirete ben presto – quasi un continente.

A un’ora di macchina: il mare più bello del mondo

Tutti conoscono la Costa Smeralda, meta tanto ambita quanto evitata specialmente nei mesi più caldi. Una vacanza fuori stagione a Bitti, magari in primavera, consente di avventurarsi in poco più di un’ora di macchina verso le calette suggestive ed esclusive della leggendaria Costa Smeralda. In questo modo quello che sembra un paradiso artefatto, riacquista agli occhi del visitatore attento ed esigente tutto il suo splendore, rientrando a pieno titolo tra le attrazioni da non perdere nell’isola. Mare cristallino, sabbia bianchissima, scintillante riflesso smeraldo di profumata macchia mediterranea, questa è la Costa Smeralda davvero esclusiva! Partendo da Bitti, e dall’esperienza di Sardegna autentica che questo borgo saprà trasmettervi, una giornata alla scoperta di Capriccioli,  spiaggia del Principe, Pevero, Ramazzino, ha tutto un altro sapore. Provare per credere.

A un’ora di macchina: la montagna selvaggia e misteriosa

I canyon e i percorsi naturalistici più conosciuti del centro Sardegna si trovano a meno di un’ora di macchina da Bitti. Se dopo aver scoperto la natura incontaminata e suggestiva di Bitti, ancora lontana dai chiassosi flussi del turismo di massa, perchê non andare a vedere dove vanno tutti? Scoprirete che ci sono dei motivi validi se alcune destinazioni sono tanto amate dagli escursionisti di tutto il mondo. E’ il caso dei fantastici canyon che si trovano tra Oliena e Dorgali, come Gorroppu, la valle di Lanaito e il suggestivo sito nuragico di Tiscali, inaccessibile avamposto di una civiltà antichissima protetto dalle rocce. Ma ce n’è anche per chi ama ripercorrere le storie note – spesso romanzate- legate al leggendario Supramonte. Chi viene a Bitti in inverno, non può perdere l’occasione di trascorrere una giornata sulla neve, nelle piste da sci da poco dirottati del Bruncuspina di Fonni, le uniche della Sardegna.

A un’ora di macchina: le statue più antiche del Mediterraneo

gigante montipramaDopo le piramidi d’Egitto sono la piú importante scoperta archeologica mai fatta nel Mediterraneo. Sono i giganti di Monti Prama, enigmatiche statue risalenti ad almeno 3mila anni fa. A quell’epoca la Sardegna nuragica iniziava a dover fare i conti con le popolazioni che venute dal mare, scelsero l’isola come base per i loro commerci e il dominio del Mar Mediterraneo. I fenici arrivarono nella Penisola del Sinis, in provincia di Oristano. Furono loro a distruggere i giganti? E soprattutto, chi era quell’eroe a cui i nuragici dedicarono una tale maestosa impresa. Finora sono state rinvenute una ventina di statue che raffigurano pugilatori, arcieri, soldati. Uno scenario affascinante che potrebbe riscrivere la storia del Mediterraneo. I giganti sono esposti a Cabras al museo Civico (vicino al sito del ritrovamento). a un’ora di macchina da Bitti.